Laboratorio Formentini > il Diario > Lettori e letture > Ma i best seller guastano il palato? Lettori, editori e critici dinnanzi al romanzo di successo

Ma i best seller guastano il palato? Lettori, editori e critici dinnanzi al romanzo di successo

Traendo spunto dal libro appena edito di Bruno Pischedda dal titolo Dieci nel Novecento. Il romanzo italiano di largo pubblico dal Liberty alla fine del secolo, tema del dibattito saranno i best seller del Novecento, e in generale il best seller nel giudizio dei lettori e dei critici, quando se ne occupano.

È opportuno individuare una famiglia di romanzi denominandoli “letteratura di intrattenimento”? Chi lo stabilisce, con quale grado di autorevolezza? Gli editori che ruolo giocano? Autori come Oriana Fallaci e Andrea Camilleri hanno scritto romanzi di intrattenimento? E infine: quali caratteristiche deve avere un romanzo per motivare una simile definizione?

Intervengono Bruno Pischedda, Giuseppe Lupo e Paolo Giovannetti