Laboratorio Formentini > il Diario > Mostre > Le Dictateur Press 2006/2019: birth, pages, pages, pages, death

Le Dictateur Press 2006/2019: birth, pages, pages, pages, death

  • Presso il Laboratorio Formentini 
  • Category: Mostre 
  • Commenti (0) 

La mostra “Birth, pages, pages, pages, death” presenta per la prima volta una raccolta completa dei progetti editoriali di Le Dictateur.

Nato nel 2006 come progetto editoriale per volontà di Federico Pepe e Pierpaolo Ferrari, nel 2009 è diventato anche spazio espositivo indipendente. Nel 2012 persino un editore. Oggi è un ecosistema con tre parti: Art Magazine, Project Space e Press.
La vastissima produzione di Le Dictateur si basa sulla collaborazione: infatti tutte le sue iniziative – riviste, performance, cataloghi, mostre, volumi, fascicoli – diventano la naturale documentazione di relazioni creative incrociate che ruotano attorno alle molteplici forme espressive di Pepe.
Negli anni ha proposto oggetti editoriali di ogni genere, giocando non solo con i concetti, ma anche con le tecniche di stampa, impaginazione e rilegatura, creando cortocircuiti e sovrapposizioni tra superficie e oggetto, pezzo unico e produzione seriale, arte grafica e pratica fotografica. Riviste, libri, poster, cartoline, video e oggetti raccontano in questa mostra un percorso fatto di idee sperimentali ed esperimenti editoriali. Non mancheranno prototipi, prove, fasi di lavorazione, in grado di raccontare il legame simbiotico tra intuizione e materia, tra progetto e oggetto, tra individualità e scambio.
L’inaugurazione si terrà martedì 14 maggio alle 18:00.
La mostra sarà aperta al pubblico da mercoledì 15 maggio a giovedì 30 maggio, dal lunedì al venerdì dalle 14:00 alle 19:00, compatibilmente con le attività del Laboratorio. È consigliata la prenotazione.