post

Laboratorio Formentini > il Diario > Cultura editoriale > E-book senza E-reader

E-book senza E-reader

Un incontro dedicato a fare il punto sulle norme che disciplinano i nuovi strumenti per la fruizione di realtà allargate, aumentate, digitalmente arricchite. Il futuro della fruizione individuale dei contenuti in un mondo in cui le tecnologie per la lettura di contenuti digitali hanno cambiato le abitudini del lettore, permettendogli di scegliere con un solo gesto tra centinaia di e-book, senza costrizioni di spazio e tempo. L’evoluzione è incessante: l’esperienza del “lettore” viene oggi integrata e ampliata attraverso la fruizione incrociata di contenuti digitali, da leggere e da “sentire”, personalizzati anche grazie all’interazione fra l’utente e la sua posizione geografica.

Le opportunità sono dirompenti nei più diversi ambiti editoriali, da quello turistico e delle belle arti, a quello medico-scientifico, senza tralasciare quello professionale. Ha fornito lo spunto per discuterne l’esperienza maturata da Vidiemme nel progetto per l’app Google Glass “OK Venice!”, guida interattiva per la visita della città di Venezia.

Claudio Di Cocco ne ha discusso con Laura Faedda che ha presentato il progetto OK Venice!