Reading al buio

«Ed è un senso evolutivo pieno di speranza quello che ho percepito quando giovedì, seduta tra i ragazzi di un Istituto tecnico di Milano, ho ascoltato Antonino Cotroneo, insegnante ipovedente e facilitatore LIA spiegare ai ragazzi come utilizza lui alcune tecnologie per questo genere di disabilità. Ci ha spiegato le funzioni di accessibilità dei nostri smartphone, ad esempio. E ha dato una dimostrazione pratica di come lui fosse perfettamente in grado di leggere alla stessa maniera dello scrittore presente in sala, Paolo Colagrande»: il racconto di Tazzina-di-caffè di una mattinata al Laboratorio insieme a Fondazione Lia e ai suoi “reading al buio”.

Il resoconto di Tazzina di Caffè dell’esperienza del reading al buio al Laboratorio Formentini, organizzato da Fondazione Lia per sensibilizzare sulla questione dell’accessibilità nel mondo editoriale.