post

Laboratorio Formentini > il Diario > Cultura editoriale > Stabilire e mantenere una relazione di qualità

Stabilire e mantenere una relazione di qualità

La libreria, intesa come luogo di incontri e relazioni, possiede una dimensione umana irrinunciabile.

Nell’attuale congiuntura economica, i comportamenti dei clienti-lettori, una delle principali risorse della libreria, possono cambiare. Per fidelizzarli e attrarne di nuovi, la qualità e l’organizzazione del servizio sono quasi sempre decisivi.

L’obiettivo del corso è stato spiegare come sviluppare un insieme di strategie e strumenti volti a preservare il cliente-lettore, oggi sempre più “infedele” e tentato dalla crescita della concorrenza tra formule diverse di librerie.

Il corso, partendo da un esame dei comportamenti di scelta del punto vendita e dei comportamenti d’acquisto al suo interno, ha indotto a riflettere sul rapporto costi-benefici di un servizio di qualità. Al tempo stesso, ha proposto diversi casi di eccellenza nel servizio e propone una serie di strumenti da usare nell’operatività quotidiana.

Con un introduzione di Romano Montroni, Presidente del Centro per il Libro e la Lettura e interventi di Laura Bertacchini, Librerie.coop Borgo Panigale (BO), Alessia Graziano, Editor Il Mulino, Enrico Ianniello, Mario Vittorangeli, psicoanalista, Renato Villalta, presidente ed ex capitano Virtus Bologna, Edoardo Fano, avvocato esperto in comunicazione, Eva Cantarella e Emiliano Poddi.