per il ciclo «il compito infinito» | poeti tra>ducono poeti «Il compito infinito»: così Giovanni Raboni definiva il lavoro del traduttore. Un lavoro silenzioso, costante, meditativo, riflessivo. Un corpo a corpo della scrittura con la scrittura. Un dialogo tra immagini e formule retoriche. In questa occasione, Fabio Pusterla, in veste di critico e di poeta, racconta […]