Incontro aperto (online)

Per il lobo d’oro: un poeta tirato per le orecchie

A cura di Amos Mattio

Lo scrittore Roberto Barbolini presenta “Per il Lobo d’Oro”, un racconto autobiografico di Tomaso Kemeny che copre quaranta anni, dall’anno di nascita a Budapest (\1938) fino al 1978 a Milano.
Include l’incontro con André Breton e le esperienze d’avanguardia dell’autore che interverrà alla serata.

Giovedì 5 novembre alle ore 19.30, sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di Casa della Poesia di Milano andrà in diretta un incontro notevolissimo. Tomaso Kemeny e Roberto Barbolini, due poeti, due autori, due artisti della parola saranno a confronto, dialogheranno a partire dalle pagine piene di vita, emozioni, riflessioni, ricordi, pensieri che compongono “Per il lobo d’Oro”.
Non sfugge, certo, la gravità della situazione che affronta il Paese, al contrario. La convinzione, però, è che un’antiretorica militanza sul fronte della parola infonda coraggio e possa divenire occasione per una riflessione che esulando dal ritmo ossessivo delle breaking news, aiuti a recuperare un senso di umanità, profondità e bellezza.

Potrebbe interessarti anche

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.