Il tatto e il gusto. Il silenzio per gustare le cose con tatto

Tatto e gusto sono i sensi che guidano l’incontro con il silenzio perché le esperienze di contatto con sé e con gli altri divengano occasioni per abbandonarsi all’immersione nel mondo, accettando di “esserne dentro e non davanti, senza mai rinunciare a quella sensualità di cui si nutrono la scrittura e l’analisi” (D. Le Breton). Il corpo, con i suoi sensi, è depositario e creatore di un vastissimo sistema simbolico. Il linguaggio, come il corpo, misura il mondo incontrandolo in una selva ondivaga di stimoli. Come il linguaggio, i nostri sensi creano significati, si strutturano all’interno di mondi culturali che li rendono riconoscibili e che ci avvicinano agli altri creando comprensione o incomprensione, scambio e senso. Tra simbolismi acquisiti e simbolismi squisiti, il percorso conduce i partecipanti ad abitare le proprie parole ed i propri sensi gustando ciò che si tocca con tutto il riguardo che il silenzio ci fa imparare ad avere verso ciò che si fa corpo, attraverso la parola.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.