Incontro aperto (online)

Maurizio de Giovanni – Tommaso De Lorenzis. Come si costruisce una serie noir

In occasione dell’uscita di “Gli occhi di Sara” (Rizzoli), l’ultimo della serie di Sara Morozzi, lo scrittore Maurizio de Giovanni e l’editor dei primi tre romanzi Tommaso De Lorenzis raccontano come si costruisce una serie noir.

“Sara” è la prima serie di Maurizio de Giovanni, autore delle celebri serie noir del commissario Ricciardi e dei Bastardi di Pizzofalcone, che vede al centro un personaggio femminile.
Apparsa per la prima volta in “Sara al tramonto” (Rizzoli, 2018), Sara Morozzi si è subito presentata ai lettori come un personaggio affascinante: una poliziotta in pensione con il dono dell’invisibilità e un talento innato, quello di capire i segreti delle persone. Doti che ha affinato nel tempo e che le tornano molto utili quando, nonostante la pensione, le si presentano intricati casi da risolvere.
Al primo romanzo della serie sono succeduti “Le parole di Sara” (2019), “Una lettera per Sara” (2020) e “Gli occhi di Sara”, fresco di stampa.
Nell’ultimo capitolo, Maurizio de Giovanni ci accompagna nel passato della sua misteriosa protagonista, svelandoci i suoi segreti e la sua profonda e delicata umanità.

L’incontro, secondo appuntamento di librinudi, sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook del Laboratorio Formentini.

In occasione dell’incontro, Tommaso De Lorenzis ha risposto a cinque nostre domande relative al suo lavoro di editor e al suo rapporto con Maurizio de Giovanni.
Clicca qui per leggere l’intervista.

 

 

Potrebbe interessarti anche

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.